Hexagon inaugura la partnership con ITER come fornitore preferito

Il progetto di produzione su larga scala di energia a fusione nucleare in Francia darà priorità all'utilizzo della tecnologia Hexagon sulla base del nuovo accordo.

10 novembre 2020
Hexagon inaugura la partnership con ITER come fornitore preferito
Hexagon ha annunciato oggi di aver siglato un nuovo accordo con il rinomato progetto di ricerca sulla fusione nucleare ITER, con sede nel sud della Francia, grazie al quale diventa fornitore preferito. In base all'accordo, la divisione Manufacturing Intelligence di Hexagon diventerà formalmente il punto di riferimento principale per il supporto metrologico del progetto man mano che entrerà nella fase critica dell'assemblaggio. Uno dei principali obiettivi dell'accordo sarà la fornitura continuativa di sistemi Absolute Tracker e di consulenza tecnica fornita da un team dedicato costituito da ingegneri locali associati alla divisione Manufacturing Intelligence. Nel nuovo accordo dovrebbero rientrare una vasta gamma di altri dispositivi di misura, insieme a soluzioni di altre divisioni di Hexagon in grado di fronteggiare le nuove sfide che saranno affrontate nei prossimi anni dal più grande laboratorio di fusione nucleare del mondo.

I team del progetto ITER sfruttano già la tecnologia di misura di Hexagon in un'ampia gamma di applicazioni, e un gran numero di fornitori coinvolti nel progetto provenienti da tutto il mondo hanno scelto di utilizzare hardware e software di Hexagon come parte integrante del loro coinvolgimento nel progetto. Questo nuovo contratto rappresenta la formalizzazione di una storia di cooperazione tra Hexagon e ITER che risale agli inizi del progetto, oltre un decennio fa. La fase di montaggio del progetto ITER durerà circa 7 anni e vedrà l'assemblaggio di oltre un milione di pezzi, aumentando ulteriormente la domanda di tecnologia metrologica di alto livello del progetto.

Ad esempio, i componenti di grandi dimensioni coinvolti nel progetto ITER richiedono un allineamento preciso quando vengono assemblati. Il team ITER è in grado di raggiungere questo obiettivo grazie a un sistema di coordinate tridimensionale installato in modo permanente, costituito da "nidi" di target e stazioni strumentali che hanno una geometria calcolata al millimetro - il Tokamak Global Coordinate System (TGCS). I retroriflettori sferici posti in questi nidi possono essere puntati con i laser tracker da diverse posizioni, in questo modo gli addetti all'installazione possono utilizzare la rete per allineare i componenti con precisione sub-millimetrica.

"Indipendente dalla posizione nel Complesso Tokamak, è possibile accedere al sistema di coordinate misurando un numero ridotto di punti di riferimento dove è necessario effettuare le misurazioni. Si tratta di uno strumento potente, e assolutamente indispensabile, per i nostri installatori", afferma Dave Wilson, Group Leader di Metrologia nel Reparto Machine Construction di ITER.

I team di ITER utilizzano anche l'ampia gamma di tecnologie laser tracker di Hexagon per il controllo di qualità dei componenti, garantendo che i nuovi pezzi siano stati prodotti e costruiti secondo il progetto, entro le ristrette tolleranze necessarie per un reattore sperimentale a fusione. Per i componenti di grandi dimensioni, come il cilindro inferiore del criostato, che è stato testato dopo l'assemblaggio nel 2019, questa verifica può essere fatta sfruttando le capacità di misura 3D dell'Absolute Tracker di Hexagon per la referenziazione, e la funzionalità di misura 6DoF utilizzando scanner laser portatili come il Leica Absolute Scanner LAS.

"In sostanza la tecnologia avanzata dei laser tracker è una pietra miliare del progetto ITER", afferma Dave Wilson di ITER. "I margini di errore nella produzione di energia da fusione nucleare sono molto, molto ridotti, e questo significa che abbiamo bisogno del meglio in assoluto quando si tratta dei nostri rilievi metrologici. I sistemi Absolute Tracker sono stati fondamentali per tutto il progetto fin dall'inizio della costruzione, e siamo felici di aver concluso questo nuovo accordo di fornitura preferenziale perché possiamo chiaramente vedere che la tecnologia dei laser tracker Hexagon continuerà ad essere vitale per il futuro."

Il nuovo contratto, che può durare fino al 2027, consolida lo stretto rapporto di collaborazione in essere tra Hexagon e ITER e porterà avanti il loro approccio collaborativo volto all'innovazione nel settore della ricerca nucleare. Oltre a usufruire dei prodotti e dei servizi di Manufacturing Intelligence, gli ingegneri ITER sono anche coinvolti nella ricerca, nello sviluppo e nei test dei prodotti, e la loro esperienza e i loro standard esigenti continueranno a guidare lo sviluppo di nuove tecnologie e modi di lavorare in Hexagon. 
About Hexagon
Hexagon is a global leader in sensor, software and autonomous solutions. We are putting data to work to boost efficiency, productivity, and quality across industrial, manufacturing, infrastructure, safety, and mobility applications.

Our technologies are shaping urban and production ecosystems to become increasingly connected and autonomous – ensuring a scalable, sustainable future.

Hexagon’s Manufacturing Intelligence division provides solutions that utilise data from design and engineering, production and metrology to make manufacturing smarter.

Hexagon (Nasdaq Stockholm: HEXA B) has approximately 20,000 employees in 50 countries and net sales of approximately 3.9bn EUR. Learn more at hexagon.com and follow us @HexagonAB.

Contattateci

Hexagon Manufacturing Intelligence
Strada del Portone, 113
Grugliasco (TO)
10095
Italia
T: +39 011 4025 111
F: +39 011 4025 472