La Scoperta Dell’Affidabilità

Invece di effettuare una costosa riparazione di un sensore di misurazione, fornito originariamente con la macchina, la ditta Kaltner ha sostituito il dispositivo difettoso con un sensore di misurazione di Hexagon / m&h. Grazie alla “funzione camaleonte”, questi sensori comunicano con i ricevitori dei prodotti installati precedentemente e hanno dimostrato di funzionare senza problemi e in modo preciso.

Dal 1957, la ditta Kaltner Präzisionsmechanik GmbH di Dachau si è guadagnata un’ottima nomea nel campo dei pezzi di precisione per quanto riguarda la lavorazione di singoli elementi e le piccole serie.

Kaltner-Dachau_2 I clienti dell’industria ottica, della costruzione di aerei e della tecnica medica utilizzano regolarmente il know-how di produzione della ditta e fanno produrre prototipi, pezzi di precisione, fino a gruppi strutturali completamente montati. Le dimensioni dei pezzi vanno dai piccoli particolari, prodotti per lo più come elementi “preconfezionati”, fino a contenitori di media grandezza o strutture portanti. La dimensione massima dei pezzi è circa 1000 x 6000 x 400 mm. La produzione avviene su modernissimi centri di tornitura, centri di tornitura-fresatura e macchinari di lavorazione a 3 e 5 assi. I pezzi vengono misurati sia con sensori di misurazione nelle macchine, sia sulla propria macchina di misurazione.

Anche l’attrezzatura delle macchine utensili è adeguatamente moderna. Già da ormai 19 anni, i macchinari di lavorazione di Kaltner dispongono di sensori di misurazione, usati non soltanto per la preparazione dei pezzi, ma anche per il rilevamento di geometrie lavorate e per l’allineamento di lavorazioni ad accoppiamento, fori di calibratura ed altre geometrie. Tutti i pezzi vengono misurati con il sensore di misurazione, per garantire la precisione sin dall’inizio della lavorazione. Con l’ausilio di programmi sviluppati autonomamente, presso Kaltner sono effettuate misurazioni e correzioni automatiche anche durante il processo. Ciò rende possibile la produzione a basse tolleranze anche con la modalità di funzionamento automatico, senza che la macchina debba attendere l’operatore e i dati da lui immessi. I tempi di funzionamento delle macchine e la relativa produttività sono drasticamente aumentati grazie a questo progetto sviluppato in proprio.
Viene sempre data una risposta alle proprie domande, A suo tempo, una macchina era stata attrezzata a posteriori con un sensore di misurazione m&h, ancora in uso tuttora. Il sensore di misurazione dispone di una trasmissione dati protetta dai disturbi, attraverso segnali ad infrarossi. Vengono trasmessi soltanto pacchetti di segnali, indirizzati inequivocabilmente al sensore di misurazione. Soltanto quando tali pacchetti di segnali sono riconosciuti in modo chiaro, il sensore reagisce. Il ricevitore comprendeva già allora la completa interfaccia elettronica, cosicché doveva essere realizzato soltanto un collegamento di cavi dal ricevitore all’ingresso rapido del sistema di comando. Anche i modelli più recenti di m&h, con tecnica più avanzata, possono sempre comunicare con i vecchi ricevitori m&h.

Kaltner-Dachau_3 Con altre macchine, Kaltner ha iniziato ad usare nel corso del tempo anche sensori di misurazione di diversa produzione. Purtroppo, essi non hanno potuto confermare le buone esperienze maturate con il sensore m&h. “C’erano continuamente problemi”, dice Christian Kaltner, responsabile anche dell’integrazione dei risultati di misurazione nella correzione automatica.

“L’assistenza era possibile, tutt’al più, solo attraverso il produttore della macchina. I costi erano elevati. Alla fine, ne abbiamo avuto abbastanza e alla prima occasione abbiamo acquistato nuovi sensori di misurazione m&h, anziché procedere nella riparazione dei vecchi sensori. I vecchi sensori li abbiamo buttati via. Non me ne sono mai pentito”, sottolinea ridendo di gusto Kaltner. Sono poi stati effettuati successivi acquisti di macchine alla condizione che con il primo attrezzaggio delle macchine fossero subito installati sensori di misurazione di m&h. Nel frattempo, tutti i 6 macchinari di lavorazione della ditta Kaltner sono stati dotati di m&h.

Kaltner-Dachau_4 La “tecnologia camaleonte” dei modelli di sensori di misurazione m&h rende possibile la rapida e semplice sostituzione di altri prodotti. Oltre alla tecnica di trasmissione ad infrarossi HDR, propria di m&h e particolarmente sicura, questi sensori di misurazione hanno la possibilità di adattarsi alle tecniche di ricezione della maggior parte di sistemi presenti sul mercato. Il sensore può essere regolato in modo semplice e veloce per il rispettivo altro sistema, il cui ricevitore è installato sulla macchina. Il sensore comunica quindi con la tecnologia presente; le azioni supplementari della tecnica HDR di m&h non possono però essere utilizzate. Ciò nonostante, per molti applicatori, questa è esattamente l’alternativa desiderata. “Ha funzionato al primo colpo”, dice soddisfatto Christian Kaltner. “Inoltre, negli altri prodotti ci dava fastidio il costo eccessivo delle batterie, mentre i sensori di m&h funzionano con normali batterie standard da 9 volt”. Come per tutti i sensori di misurazione di m&h, le batterie sono sempre quelle standard comuni in commercio, reperibili ovunque. Ciò permette di risparmiare sui costi e aumenta il tempo di operatività.

Kaltner-Dachau_5 I sensori di misurazione a infrarossi di m&h vengono attivati e disattivati meccanicamente, nei casi in cui risulta possibile. In determinati casi, l’attivazione e la disattivazione hanno luogo con una comunicazione bidirezionale di dati, indirizzati però inequivocabilmente al rispettivo sensore. Ciò garantisce brevi tempi di attivazione e funzionamento sicuro. In questo modo si evitano tempi di arresto non pianificati a causa di sensori disattivati per errore o casi simili. Inoltre, si garantisce che i sensori presenti nel magazzino utensili siano disattivati e non consumino inutilmente la batteria. I robusti alloggiamenti in acciaio inox con coperchi in vetro temprato naturale relativi ai diodi ad infrarossi ed una guarnizione a prova di immersione, secondo lo standard IP68, rendono i sensori di misurazione m&h strumenti affidabili per la moderna produzione. Con l’incremento dell’automazione e lavorazioni complete di lunga durata, si è conseguita sempre più un’adeguata sicurezza di processo.

Tuttavia anche con l’utensile più robusto, si verificano collisioni, rendendo così necessarie le conseguenti riparazioni. Anche riguardo a questo punto, Christian Kaltner non risparmia un grande apprezzamento per m&h. “Viene sempre data una risposta alle proprie domande”, si complimenta Kaltner a proposito della disponibilità dell’assistenza m&h. Egli apprezza in particolare il sistema di riparazione di m&h, grazie al quale, su richiesta, viene consegnato un adeguato sensore sostitutivo tramite corriere, entro un giorno lavorativo. Il cliente può quindi continuare a lavorare, mentre il sensore difettoso è sottoposto ad un approfondito esame, con una conseguente offerta qualificata di riparazione. “Questa è semplicemente classe”, afferma soddisfatto Kaltner a proposito del veloce servizio di assistenza. “Nella nostra azienda abbiamo solo due buoni fornitori riguardo ai quali siamo veramente soddisfatti da lungo tempo. Uno di loro è m&h”.

Case Study: Kaltner Praezisionsmechanik GmbH - Dachau

HxGN LIVE

La conferenza internazionale annuale Hexagon, HxGN LIVE, offre presentazioni stimolanti, illimitate possibilità di contatto e tecnologie imperdibili.

Sistemi di tastatori a infrarossi m&h

I tastatori con trasmissione a infrarossi m&h sono dispositivi a contatto. Avvicinandosi alla superficie del pezzo, lo stilo si deflette e una luce a infrarossi trasmette...

Case Study: Kaltner Praezisionsmechanik GmbH - Dachau

Related Case Studies

See how companies like yours are working with Hexagon Manufacturing Intelligence