Massima sicurezza nel trasporto pubblico locale

IVB - Austria

Per ottenere una base dati sicura dei carrelli dei nuovi tram, l’azienda austriaca Innsbrucker Verkehrsbetriebe und Stubaitalbahn GmbH ha acquistato un ROMER Absolute Arm. Il braccio di misura portatile non dà solo sicurezza rispetto ai diritti di tutela dell’utente, ma ha conquistato gli austriaci anche con la sua elevata precisione di misura e la facilità d’uso. 

Con quasi 50 milioni di passeggeri all’anno, la Innsbrucker Verkehrsbetriebe e Stubaitalbahn GmbH (IVB) è una delle maggiori aziende austriache nel trasporto pubblico locale. I 600 dipendenti assicurano che il trasporto dei passeggeri sulle 30 linee entro una rete che si estende per circa 341 chilometri venga effettuato in sicurezza. All’anno, infatti, i 160 moderni autobus Mercedes Citaro e i 32 nuovi tram del tipo Bombardier Flexity Outlook Cityrunner percorrono circa 8,5 milioni di chilometri nella città di Innsbruck e circondario.

Tutte le riparazioni, la manutenzione e anche la revisione obbligatoria per legge di tutti i veicoli vengono effettuate in un sorprendente complesso di officine con vista sulla catena montuosa dell’Inntal. Per poter intervenire anche nei casi di emergenza, l’officina con i suoi 100 dipendenti è operativa da lunedì a domenica con orario quasi ininterrotto. Nel team autofilotranviario salta subito all’occhio il braccio di misura collocato al centro di un carrello. “Con il ROMER Absolute Arm acquistato un anno fa perseguiamo l’obiettivo di rendere riconoscibili i cambiamenti avvenuti nel carrello”, spiega Helmut Egger, vice capo officina della IVB. “Così come è costruito il carrello e come può essere misurato, per noi il braccio non è solo la migliore soluzione ma anche l’unica alternativa per la sua misura”.

Prima misura completa

L’occasione per l’investimento nel sistema di misura è stato un grave incidente occorso a uno dei nuovi tram impiegati negli anni dal 2008 al 2011. Dopo l’incidente gli austriaci non sono riusciti a chiarire con totale certezza se il carrello fosse stato danneggiato. Anche quando l’unità che comprende la cassa e il gruppo motore (motore di trazione e trasmissione) venne inviata alla Bombardier per la verifica, non fu possibile dare una risposta definitiva alla questione. Con l’acquisto del braccio di misura, la IVB possiede ora una base decisionale per la valutazione delle deformazioni del carrello. Per ricevere i dati necessari dapprima viene eseguita la prima misurazione di tutti i 99 carrelli. Ogni tram ha tre carrelli a cui si aggiungono tre unità di riserva. La misura viene eseguita quando si cambiano le sale operazione da eseguire dopo un periodo di due-tre anni. “La misura del carrello compreso il montaggio e la sua documentazione richiede tre ore, ma in precedenza abbiamo bisogno di più giorni per l’analisi complessiva dell’unità. Il carrello infatti dev’essere pulito e le sale sostituite”, afferma Helmut Egger. “Dopo la misura rimontiamo rapidamente il carrello in una vettura perché ne abbiamo pochi di riserva. È per questo che qui si richiede la massima efficienza”.

Base dati sicura

Attualmente IVB esegue ancora le prime misure. Queste sono non solo molto costose ma anche un processo lungo e complicato. Ma ne vale la pena perché le misure del carrello previste nel giro di due – tre anni quando si cambiano le sale forniscono a quelli di Innsbruck una base dati sicura. Ad esempio, in vista della revisione generale dei tram richiesta dalla legge, che si esegue ogni otto anni. Con i dati raccolti è possibile rispondere a diverse domande: Come si sviluppa il carrello? Dove ci sono deformazioni? Quali sono stati gli effetti del funzionamento in questo periodo? In fin dei conti, ogni tram percorre circa 50.000 km all’anno. I dati ottenuti con il ROMER Absolute Arm svolgono però un ruolo importante per la IVB anche per i diritti di garanzia di più lungo periodo. Questi dati infatti forniscono una prova dei cambiamenti avvenuti e il braccio di misura ROMER offre perciò sicurezza agli austriaci. Un altro aspetto del tema sicurezza è di grande importanza dopo gli incidenti. Grazie al braccio, effettuando misure comparative, è possibile rilevare se il carrello presenta danneggiamenti o deformazioni. Il documento della revisione viene presentato dopo gli incidenti anche ai periti.

Caratteristiche straordinarie

A Innsbruck viene impiegato il ROMER Absolute Arm 7345 con un volume di misura di 4,5 m, una dimensione che offre solo Hexagon Metrology. La IVB ha bisogno di questo volume di misura a causa del diametro di 2,5 m del carrello. Per avere accesso a tutte le aree, gli austriaci hanno bisogno del “braccio lungo”. Già alla presentazione del sistema di misura, la IVB è rimasta colpita dalla sua maneggevolezza. Nonostante le sue dimensioni, infatti, il braccio pesa meno di 9 kg ed è quindi portatile e facile da spostare. Grazie al bilanciamento “Zero G” e alla rotazione infinita in tutti gli assi, anche i bracci di misura ROMER “grandi” sono perfettamente bilanciati e quindi facili da usare. Un’altra caratteristica importante del sistema di misura portatile è rappresentata per IVB dagli encoder assoluti. Il ROMER Absolute Arm non ha bisogno infatti di essere azzerato ma è già pronto per misurare immediatamente dopo l’accensione. “Anche il riconoscimento automatico dei tastatori del sistema è per noi assolutamente un vantaggio. Non dobbiamo infatti preoccuparci di nulla”, sottolinea Helmut Egger. “Montiamo il relativo tastatore e il braccio di misura lo riconosce automaticamente. Per noi si tratta di uno standard molto orientato al cliente”.

L’interesse da parte di altre aziende di trasporto

Ma non sono solo questi i motivi per i quali il ROMER Absolute Arm 7345 ha avuto rapidamente successo presso la IVB. Anche la sua precisione di misura di circa 1/100 è molto apprezzata, non da ultimo perché viene impiegata per misure comparative. Il ciclo di misura stesso è così semplice che non sono necessari metrologi qualificati: nel software di misura sono stati stabiliti circa 100 punti di misura per ogni carrello, comprese le foto ed eventualmente ulteriori informazioni a cui prestare attenzione. Il dipendente che effettua le misure può quindi eseguire punto per punto. Nel corso delle misure gli austriaci hanno già scoperto che sotto i carrelli ci sono scostamenti di quattro – cinque millimetri perché si tratta di singole fabbricazioni manuali. La IVB è molto soddisfatta dell’uso del ROMER Absolute Arm perché permette loro di realizzare pienamente la loro applicazione con il carrello. “Il sistema di misura ci colpisce soprattutto per la sua precisione di misura, la maneggevolezza e la facilità d’uso. Inoltre l’assistenza di Hexagon Metrology è molto buona”, questo è il bilancio positivo di Helmut Egger. “I miei colleghi di altre grandi aziende austriache di trasporti seguono con grande interesse le nostre esperienze con il braccio di misura portatile”. 

HxGN LIVE

La conferenza internazionale annuale Hexagon, HxGN LIVE, offre presentazioni stimolanti, illimitate possibilità di contatto e tecnologie imperdibili.