Misura delle caratteristiche geometriche del veicolo spaziale ATV

SETIS - Progetto ATV - Francia

L’avventura iniziò nel 1951 quando Degaud aprì un “classico” studio di esperti topografi. I Giochi Olimpici del 1968 contribuirono allo sviluppo della società che, con 120 dipendenti, divenne lo studio più grande della regione. Negli anni‘60 e nel contesto dei Giochi Olimpici, la società ricevette l’incarico di misurare stadi, piste di bob e di slittino e anche dei trampolini con uno strumento eccezionale già allora e in anticipo sui tempi: il teodolite Wild. Sempre fedeli al loro primo fornitore di teodoliti che nel tempo è divenuto Leica Geosystems, l’azienda SETIS che fa parte del gruppo Degaud, si è occupata tra il 1992 e oggi dell’acquisto di tutte le generazioni di laser tracker del gruppo: dallo SMART 310 all’ultimissimo Leica Absolute Tracker AT401 oltre al Leica Absolute Tracker AT901 accompagnato dal Leica T-Probe e dal Leica T-Scan.

I settori di attività della SETIS riflettono la volontà di diversificazione pur rimanendo vicini all’attività originaria: settore nucleare, aerospaziale, automobilistico o la ricerca e sviluppo. Nel suo portafolio clienti , SETIS conta nomi illustri come Airbus, DACIA, EDF, CERN e AREVA e segue progetti prestigiosi come LHC, ITER o il progetto ATV.

L’Automated Transfer Vehicle (ATV) è un veicolo spaziale da carico sviluppato dalla European Space Agency per il rifornimento della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Questo veicolo spaziale da carico è in grado di agganciare automaticamente la stazione spaziale e di trasportare circa 7,7 tonnellate di carico. L’ ATV ha una lunghezza di 9,79 metri e un diametro di 4,48 metri e il peso a secco è di 10,47 tonnellate. Il veicolo spaziale è stabilizzato da 3 assi. L’ATV usa un sistema GPS per monitorare la sua posizione. Due sensori stellari vengono usati per rilevare cambiamenti di orientamento. L’ATV ha un equipaggiamento installato vicino al sistema di attracco per le operazioni di aggancio automatico con la stazione spaziale. Due telegoniometri eseguono la misura continua della distanza tra la stazione e il veicolo spaziale. Due videometri emettono impulsi laser verso obiettivi installati sulla stazione per determinare la distanza e l’orientamento della stazione spaziale. Durante la fase di fabbricazione del veicolo spaziale, In base ad un contratto con Astrium, SETIS era responsabile della misura delle caratteristiche geometriche dei componenti. Il progetto è stato intrapreso in un edificio di 600 metri di lunghezza attrezzato in modo speciale. 

Grazie a delle guide è stato possibile sviluppare il modellodel veicolo spaziale di rifornimento e della stazione spaziale. La sfida consisteva nel definire l’interfaccia per l’orientamento dei diversi piani e la successiva validazione e consolidamento delle misure. Queste sono state eseguite con un laser tracker Leica Geosystems assieme a riflettori e strumenti speciali per raggiungere i punti di mira nascosti. I risultati delle misure hanno permesso di informare la centrale di bordo della navetta circa correzioni e messe a punto nel corso di una fase di armonizzazione. Il direttore di SETIS, Laurent Blanc conclude “I prodotti Leica Geosystems hanno dimostrato ancora una volta di essere straordinariamente precisi, semplici da usare, portatili e stabili durante questo progetto prestigioso e impegnativo.”
 

HxGN LIVE

La conferenza internazionale annuale Hexagon, HxGN LIVE, offre presentazioni stimolanti, illimitate possibilità di contatto e tecnologie imperdibili.