Da quasi vent'anni le misurazioni critiche vengono affidate ai Laser Tracker

BAE Systems - Inghilterra

BAE-Aerospace-800x428

BAE Systems è un’azienda internazionale di sviluppo, fornitura e supporto di sistemi aerospaziali e di difesa aria, terra e mare. Una delle aziende più grandi del mondo nel settore della difesa e la maggiore in Europa, BAE Systems svolge un ruolo importante nella produzione di aerei militari internazionali. I cacciabombardieri prodotti da BAE (Typhoon, Tornado e Harrier) sono tutti aerei di prima linea della Royal Air Force. BAE Systems è anche uno dei partner principali nel programma F-35 Lightning II e produce l’Hawk Advanced Trainer. Investendo circa il 10 per cento dei ricavi nella ricerca e sviluppo, BAE Systems utilizza da sempre i più moderni e tecnologicamente avanzati sistemi di misura. La cooperazione dell’azienda con Leica Geosystems risale al 1991, quando fu lanciato il primo laser tracker al mondo. 

Quando circa 20 anni fa sono apparsi per la prima volta sul mercato, i laser tracker Leica Geosystems hanno dato inizio ad una rivoluzione nel modo di collaudare gli attrezzi e nella costruzione di dime. Prima di allora gli unici riferimenti affidabili erano i calibri master e l’occhio esperto di operatori che facevano uso di teodoliti e strumentazione ottica. Con i nuovi laser tracker si offrì invece la possibilità di eseguire agevolmente operazioni di misura, indipendenti dall’abilità dell’operatore, semplicemente collocando il riflettore sul punto che si stava verificando. Poichè il laser tracker funziona in coordinate 3D XYZ, anzichè nello spazio 1D e 2D, come avviene per i teodoliti, c’è ben poco margine per gli errori dell’operatore.

Leica-Absolute-Tracker-AT901-BAE-UKIAll’inizio degli anni ‘90, quando le tecniche di produzione iniziarono a richiedere tolleranze sempre più strette nell’accoppiamento dei pezzi, e divenne importante l’intercambiabilità dei componenti gli aerei, la BAE Systems iniziò a cercare un modo di conferire maggiore ripetibilità e precisione più elevata alle proprie operazioni di misura, magari riducendo il grado di dipendenza delle misure dalle capacità dell’operatore. 

L’interesse principale era quello di assicurare una costanza assoluta nell’attrezzaggio e mantenere gli strumenti di misura aggiornati. La BAE Systems non era tanto interessata ad una soluzione standardizzata, quanto a trovare un partner per il lungo periodo. Nella metrologia industriale, l’acquisto del sistema è soltanto il primo passo. La BAE Systems aveva bisogno di un partner affidabile per la soluzione dei problemi man mano che si presentavano, senza però perdere di vista gli sviluppi e le tendenze future della metrologia industriale. Volevano essere sicuri di essere sempre un passo avanti agli altri.

É così che è nata la partnership tra BAE Systems e Leica Geosystems: una simbiosi in cui una tecnologia nuovissima veniva messa alla prova da un leader nella costruzione di aeroplani. Il terzo laser tracker costruito, che fa parte della ormai leggendaria serie SMART, venne consegnato alla BAE Systems. É ancora oggi pienamente funzionante e operativo, un’impresa notevole questa per un apparecchio elettronico complesso, ma anche la dimostrazione degli elevati standard di qualità produttiva e di assistenza. 

Un altro esempio della collaborazione tra Leica Geosystems e la BAE Systems è l’Axyz, il software modulare proprietario per le applicazioni di costruzione e collaudo. Attualmente viene usato da migliaia di clienti ma inizialmente venne sviluppato in modo specifico per BAE Systems, esclusivamente sulla base delle loro esigenze. Quando la tecnologia laser tracker fu introdotta per la prima volta alla BAE Systems, ci volle un po’ di tempo per convincere i tecnici dei vantaggi che avrebbe offerto. Le persone hanno una resistenza innata al cambiamento e le abitudini impiegano tempo ad essere modificate. Sono state la capacità del laser tracker di misurare e collaudare con misure ripetibili e precise, e un’interfaccia software semplice da usare, a produrre risparmi in termini di tempo e di denaro. Questi risparmi reali furono decisivi e conquistarono le persone addette alla metrologia. Dopo tutto avevano a che fare con tecnologia nuovissima che aveva pochi precedenti. Nel corso degli anni la BAE Systems divenne uno dei clienti più importanti per Leica Geosystems, con più di venti laser tracker di tutte le successive generazioni del prodotto nel proprio stabilimento di montaggio a Samlesbury

E’ stato un “diritto acquisito” per BAE Systems quello di essere il primo cliente a ricevere il nuovo sorprendente Absolute Tracker di Leica Geosystems, lanciato ufficialmente nel febbraio 2008. Un Absolute Tracker serie zero venne dunque consegnato alla BAE Systems nel dicembre 2007 in gran segreto.

BAE Systems rappresentava il candidato ideale per ricevere in anteprima il nuovissimo Laser Tracker. L’azienda aveva un’esperienza vastissima nell’uso di strumentazione Leica Geosystems, che risaliva al 1991. Dodici sistemi vengono usati nelle applicazioni di attrezzaggio e molti altri per il montaggio di componenti di grandi dimensioni. Di conseguenza il personale possiede ottime conoscenze del prodotto e può adattare il laser tracker esattamente a ciò che serve, usando software diversi per applicazioni diverse. Gli esperti di metrologia della BAE Systems hanno sviluppato negli anni una grande sensibilità per ciò che si deve misurare e, cosa più importante, come misurarlo. La caratteristica che hanno imparato ad apprezzare di più è l’affidabilità costante dell’apparecchio, sia nella precisione che nel funzionamento. 

Phil Entwistle, da lungo tempo utilizzatore dei laser tracker Leica Geosystems spiega: «Non vi sono due operazioni di misura identiche: abbiamo continuamente a che fare con aerei diversi o parti diverse. Ed è in questa imprevedibilità incredibile che abbiamo bisogno di strumenti di misura che siano sicuri e che forniscano risultati affidabili in modo prevedibile, misura dopo misura, giorno dopo giorno, anno dopo anno. Con il nuovo Absolute Tracker, di dimensioni molto più piccole, possiamo entrare all’interno della cabina di pilotaggio dell’aereo, cosa impossibile per noi con la generazione precedente. 

I nostri laser tracker devono lavorare molto e duramente. A volte vengono messi a terra per misurare un aereo dal basso oppure vengono capovolti, ma funzionano sempre perfettamente. La caratteristica più rassicurante degli apparecchi Leica Geosystems è la loro qualità.» «Poichè non vogliamo ignorare le idee nuove, un paio d’anni fa abbiamo fatto dei test comparativi ma questi test hanno semplicemente riconfermato la nostra opinione iniziale: i laser tracker di Leica Geosystems sono i migliori sul mercato. Sappiamo che funzionano come da specifiche e praticamente non richiedono alcuna messa a punto da parte dell’operatore. Sebbene vengano spostati continuamente, a parte la manutenzione annuale eseguita da Hexagon Metrology, i nostri laser tracker non richiedono procedure di compensazione intermedie con frequenza oraria o giornaliera. Nessun altro produttore di laser tracker può dire altrettanto.»

BAE-AerospaceAltri vantaggi del nuovo Absolute Tracker sono il suo peso e le sue dimensioni molto inferiori. Ora può essere scaricato facilmente da una sola persona e nonostante la notevole riduzione di peso rispetto alla serie LTD che sostituisce, l’Absolute Tracker vanta notevoli miglioramenti, sia in fatto di stabilità meccanica che termica.

Grazie alla portabilità dei sistemi, la BAE Systems è anche in grado di offrire servizi di metrologia ad altre aziende. Ha stipulato un accordo di lungo periodo con la MAS (Military Air Solution), in base al quale la BAE Systems offre vari servizi di misura, dalla creazione del concept alla gestione della fine del ciclo di questo progetto da parte del Ministero della Difesa britannico.

La BAE Systems, che si mantiene aggiornata sugli sviluppi della metrologia industriale, ha deciso di ordinare un Absolute Tracker in grado di essere retrofittato per le misure 6DoF con il Leica T-Scan portatile. L’azienda sta prendendo in considerazione l’utilizzo dello scanner manuale per controllare le dime di montaggio. Con la capacità di rilevare milioni di punti in pochi minuti, il Leica T-Scan potrebbe fornire una prima valutazione istantanea della precisione dimensionale di un progetto. Grazie alla rappresentazione grafica dei dati di misura che possono essere sovrapposti ai disegni CAD, le deviazioni sono immediatamente visibili e si possono fare correzioni se necessario, senza dover prima completare l’intera maschera. Questi controlli intermedi potenzialmente possono ridurre significativamente i tempi di produzione. 

BAE Systems è interessata anche ad altri prodotti della serie T, come il Leica T-Probe, che permette agli operatori di verificare i punti con i quali non vi è una linea di visione diretta, senza dover riposizionare il laser tracker. Nigel Gore, Business e Process Development Manager, fa alcune ultime considerazioni sul nuovo Absolute Tracker: «Vanta una gran quantità di caratteristiche innovative grazie alle quali si distingue da qualunque altro prodotto disponibile sul mercato. La caratteristica del Quick Release feature è magnifica. Gli utenti sanno quanto sia facile montare e smontare il laser tracker dal suo supporto, e sono quelli che più difficilmente saranno riluttanti a spostare l’apparecchio e quindi ad accelerare le misure. Abbiamo anche degli ottimi strumenti di reportistica automatizzati. Inoltre l’Absolute Tracker richiede solo cinque minuti dal momento dell’accensione al momento in cui può iniziare a misurare come da specifiche. E il suo funzionamento rimane da specifiche per tutto il giorno, il miglior indicatore questo di una concezione valida in ogni suo aspetto. In generale il nostro reparto attrezzaggio ricava enormi benefici da queste nuove caratteristiche che contribuiscono a mantenerci in vantaggio rispetto ai nostri concorrenti.»

HxGN LIVE

La conferenza internazionale annuale Hexagon, HxGN LIVE, offre presentazioni stimolanti, illimitate possibilità di contatto e tecnologie imperdibili.